Riso Basmati, con pollo al Curry, cipolla di tropea carammellata all’aceto di mele e fagiolini al vapore

riso basmati

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

–         Riso basmati  gr 240 ;

–         Petto di pollo intero gr 240 ;

–         Una cipolla rossa di troppa media ;

–         Fagiolini gr 50;

–         Curry gr 15 ;

–         Un cucchiaio raso di zucchero di canna ;

–         Mezzo bicchiere di aceto di mele ;

–         Sale q.b.

–         Olio extravergine d’oliva ;

–         Maggiorana fresca gr 7 ;

–         Brodo di verdure ½  litro

Mettere a cuocere a fuoco basso il curry con un po’ d’olio extra vergine d’oliva, in una padella, per circa 15’, bagnando di tanto in tanto con un mestolino di brodo di verdure. Nel frattempo tagliare il petto di pollo, in piccoli bocconcini, circa 2×2 cm. Passati i 15’ di cottura del curry, unire a quest’ultimo il petto di pollo e far cuocere per altri 10’.Eliminare l’estremita dei fagiolini e  cuocerli a vapore interi per 10’, a fine cottura condirli con olio extravergine e maggiorana, tutto a crudo; sbucciare la cipolla di troppa, tagliarla a rondelle di circa ½ centimetro, matterle in una padella antiaderente insieme allo zucchero di canna,portare a caramelazzione e sfumare con l’aceto di mele, spegnere quando le rondelle di cipolla saranno trasparenti e avranno assunto un colore violaceo.

Lessare il riso basmati,  in un pentolino con acqua pari al suo stesso peso, per circa 7-8’, facendo attenzione a non scuocerlo, poi saltarlo in padella con un pizzico di sale , olio extravergine e maggiorana.

 Per la presentazione del piatto: Fornirsi se è possibile di un piatto quadrato o rettangolare. Coppare il riso dandogli una forma cilindrica.Mettere nel senso diagonale a distanza di circa 3-4 cm la stessa quantità di pollo al curry. Nello spazio lasciato tra il riso e il pollo mettere con ordine incrociato 4 o 5 fagiolini. Porrere sopra al pollo due anelli di cipolla caramellata. Decorare con un filo d’olio e una macinata di pepe.

Questo piatto di facile realizzazione è un classico della cucina indiana, rivisitato e riadattato ai gusti di noi italiani.Si può proporrere in una serata tra amici come piatto unico abbinato a una buona birra chiara a doppio malto tipo “ Peroni gran riserva”o “Moretti chiara doppio malto”.

Per finire un ottimo Amaro artigianale di Amalfi